Banner

La Comunità Monastica di Camaldoli

Fondati mille anni fa da San Romualdo, monaco benedettino ed eremita (+ 1027), il Sacro Eremo e il Monastero di Camaldoli sono immersi in una suggestiva foresta dell’appennino tosco-romagnolo. Uno scenario di straordinaria bellezza che infonde quiete e dilata lo spirito.

 

Questa realtà monastica affonda le sue radici tanto nell’antica tradizione dell’Oriente cristiano, quanto in quella dell’Occidente che si riconosce in San Benedetto. Inoltre essa coniuga la dimensione comunitaria e quella solitaria della vita del monaco, espresse rispettivamente nel Monastero e nell’Eremo, che formano una sola comunità.

 

Per naturale vocazione, perciò, Camaldoli ha svolto e svolge una funzione di “ponte” fra le tradizioni monastiche di Oriente e di Occidente. Con il Concilio Vaticano II è poi tornata ad essere luogo privilegiato di incontro nel dialogo ecumenico e interreligioso, nonché più in generale con la cultura contemporanea, aperto a tutti gli uomini e le donne in sincera ricerca interiore.

 

Camaldoli intende così configurarsi come comunità in dialogo e ospitale. La sua ricchezza è rappresentata infatti anche dai tanti ospiti che hanno frequentato, specialmente dagli anni Trenta in poi, la Foresteria del Monastero, intrecciando con la comunità monastica percorsi di preghiera e spiritualità, ma anche di elaborazione culturale e impegno civile.

 

A Camaldoli si sono susseguiti generazioni di monaci, tra cui alcuni anche negli ultimi decenni dall’eccezionale carisma spirituale, come Don Anselmo Giabbani (+2004) e Don Benedetto Calati (+2000), che hanno dato alla comunità camaldolese e a tanti amici un grande respiro di rinnovamento e di speranza.

Prossimi Incontri

APR
16
PASQUA - SETTIMANA SANTA

16.04.2014 - 22.04.2014

APR
24
PONTE 25 APRILE

24.04.2014 - 27.04.2014

APR
25
NUOVI ORIZZONTI DI RICERCA

25.04.2014 - 27.04.2014

APR
30
PONTE I MAGGIO

30.04.2014 - 04.05.2014

MAY
31
CRISTIANI IN RICERCA

31.05.2014 - 02.06.2014

Newsletter